Gli oliveti, siti sulle dolci cooline dei comuni di Loreto Aprutino e Limitrofi, sono costituiti dalle varietà Dritta, Frantoio, Leccino.
La raccolta avviene rispettando gli indici di maturazione, di norma ha inizio nella prima decade di ottobre per concludersi verso la fine di novembre. Alla attenta scelta delle olive, segue una immedaita ed accurata lavorazione con metodo continuo o tradizionale che insieme agli indispensabili controlli chimici, organolettici e sanitari consente la costitutzione di diverse selezioni di Olio extravergine di oliva, ognuna con le sue caratteristiche.

La Denominazione di Origine Protetta "Aprutino Pescarese"

L'importanza dell'olivicoltura abruzzese, particolarmente della provincia di Pescara, è testimoniata dai magnifici secolari oliveti che ricoprono le dolci colline che fiancheggiano le vallate dei fiumi Pescara e Tavo.
L'area vestina con i comuni di Loreto Aprutino, Città Sant'Angelo, Pianella, Penne, Collecorvino e Moscufo, è la zona a maggiore vocazione olivicola. Con le varietà Dritta o Loretese, Leccino, Frantoio e Pollice, si caratterizza la produzione di circa settantamila quintali di olio quasi esclusivamente Extravergine.
Attraverso l'applicazione di un severo disciplinare e rigorosi controlli, una parte considerevole della produzione gode della Denominazione di Origine Protetta "APRUTINO PESCARESE".



Nome

e-Mail


Trattamento dati personali